Il pollo senza glutine non esiste: ciò che conta è la cottura

All’assurdo non c’è mai fine, senza fare eccezione per chi dispensa consigli sul mondo glutenfree pur avendo poche conoscenze al riguardo. O, semplicemente per chi è alla ricerca di filosofie campate in aria per trarne dei guadagni economici. A questo proposito, diciamo una volta per tutte: il pollo senza glutine non esiste

Dicerie infondate sul pollo senza glutine

I nuovi esperti improvvisati del gluten-free hanno elaborato una nuova teoria. “La carne proveniente da animali che mangiano fibre e cereali non si può mangiare perché contiene glutine” … No, ma davvero?

Ciò di cui questi “esperti” sono all’oscuro è che il glutine assunto dagli animali, così come per qualsiasi altro essere umano, viene digerito. Di conseguenza, la carne è esente da ogni tipo di contaminazione. Infatti, nella tabella di cibi permessi ai celiaci, la carne è presente negli alimenti a rischio contaminazione. Questo vuol dire che è inadeguata solo se entra in contatto con cereali o farine.

Quindi, se vi capita di andare al supermercato o in una rosticceria e leggete “pollo senza glutine” sappiate che vi stanno spillando soldi in più per un pollo che è esattamente uguale a quello tradizionale. 

Rosticcerie “gluten-free”: l’attenzione è nella cottura

Per poter preparare un sano pollo arrosto adatto ai celiaci è necessario qualche piccolo accorgimento. Nei metodi di cottura e di condimento del genuino e gustoso pollo, devono essere completamente assenti farine o altri ingredienti che contengono glutine. Sono questi gli unici possibili elementi di “contaminazione” di tali cibi. 

Di conseguenza, per poter essere una vera rosticceria gluten-free, è preferibile avere una cucina o uno spazio adibito esclusivamente per la preparazione del pollo. Così facendo, si annullano del tutto i rischi di contagio dal glutine.

In conclusione, se avete scoperto da poco di essere celiaci sappiate che potete tranquillamente mangiare il tradizionale pollo arrosto. Ma assicuratevi che lo preparino con le dovute attenzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *